Il Soju 22 Luglio 2022

Il soju è un distillato coreano a base di riso, orzo e frumento con una gradazione alcolica che oscilla dal 15 % al 50%.

In Corea è senza dubbio tra gli alcolici più apprezzati.

Il suo consumo prevede però una particolare etichetta: non ci si versa mai il soju da soli.

Al giorno d’oggi,  viene prodotto in gran parte utilizzando riso con altri cereali mescolati, come grano e orzo. I suoi sapori variano a seconda del marchio, ma le note generali includono la dolcezza, accentuata da prugna, malto e un leggero accenno di ricchezza burrosa, simile al sake giapponese.

Come in molte culture asiatiche, viene generalmente consumato liscio, e utilizzato prevalentemente come bevanda da sorseggiare per accompagnare i pasti. Poiché il soju medio è a bassa gradazione, molto simile al sake giapponese, si abbina molto bene al cibo.

In contrasto con la versione tradizionale di questa bevanda, le versioni aromatizzate sono di gran moda tra i più giovani, attratti dalla gradazione alcolica inferiore e dalla dolcezza fruttata. I gusti popolari sono stati sviluppati in gran parte sulla base di frutti che sono popolari in Asia, come mango, litchi e pera. Poiché i sapori del semplice soju sono in gran parte neutri con un sottile accenno di dolcezza, i sapori di frutta aggiunti tendono a prevalere, risultando in una bevanda giocosa, fruttata e morbida.

Poi c’è il soju allo yogurt, che ha avuto una popolarità senza pari nei mercati esteri al di fuori della Corea del Sud, come l’Australia, sin dal suo debutto. Rispetto allo yogurt occidentale, lo “yogurt” replicato in questo soju è una bevanda probiotica fermentata che utilizza un diverso ceppo di batteri ed è più leggera nella consistenza e più dolce. Yakult, un’azienda giapponese a cui è attribuita la formulazione originale di questa bevanda allo yogurt, è il marchio più popolare. Poiché molte persone nell’est e nel sud-est asiatico hanno iniziato a bere questo yogurt da bambini, il suo sapore è sinonimo dei loro ricordi d’infanzia.

Per renderlo gradevole al naso e rinfrescante per la calda estate, raffreddare il soju prima di servire è un approccio popolare nei ristoranti coreani. Dopo il raffreddamento, il forte sapore alcolico diventa tenue e le rinfrescanti note fruttate e dolci diventano protagoniste.

Oltre a berlo liscio, il soju è molto utilizzato anche per i cocktail. Una delle varietà di cocktail soju più popolari è il soju slushie rinfrescante e delizioso, che mescola soju con yogurt Yakult, succo di lime e ghiaccio, simile a un frullato.

Per coloro che preferiscono qualcosa di frizzante e più forte, birra e soju messi insieme creano una nuova bevanda chiamata somaek, che unisce due parole – soju e maekju – è letteralmente tradotta come “soju e birra”.

L’alcol in Corea non è semplicemente “bere qualcosa di alcolico”, ma ha un’importante valenza culturale, che ha delle proprie regole ed abitudini. Oltre a bere con gli amici o in famiglia, i coreani sono soliti ritrovarsi a bere con il proprio capo e con i colleghi, creando così momenti di condivisione e leggerezza, che rafforzano i rapporti e la sintonia del gruppo.

 

I Soju in vendita su Oriental Italia

  • Chum Churum Original Soju 🇰🇷

    6,99 
  • Oh No! Sold Out

    Classic Soju Coreano 🇰🇷

    5,99 
  • Soju Jinro Fresh 🇰🇷

    5,99 
  • Soju Mela&Mango 🇰🇷🍎🥭

    5,99 
« Pancake oriental
I germogli di bambù »