Radice Essiccata di Kai Kwat Cho 🇨🇳

, , , , ,
  Ordina ora e ricevi entro il 03/10
  Consegniamo in Tutta Italia

7,99 

Disponibile

Il suo nome generico, Stellaria , deriva dalla parola latina per “stella”, così chiamata dal tassonomo e botanico Carlo Linneo nel 1753, e ispirata ai suoi fiori a forma di stella. Il nome comune, Chickweed, ha origine dal suo uso come mangime fortificante per gli uccelli, particolarmente amati dai giovani polli.

Benefici Nutrizionali:

È un alleato delicato e rinfrescante per la pelle e i tessuti infiammati . Topicamente, è un ottimo rimedio per eczema, psoriasi, eruzioni cutanee, acne, prurito (compresi gli occhi), morsi e punture, ustioni, scottature solari, lividi e schegge (poiché ha anche un’azione astringente). 1 Per le condizioni più pruriginose e asciutte, l’olio o la pomata sono i migliori. Per sfruttare le proprietà rinfrescanti e di raffreddamento, un impiastro fresco è la soluzione migliore (non mettere mai preparati a base di olio su problemi della pelle come ustioni, foruncoli e ascessi).

Per aree estese e infiammate della pelle o condizioni come reumatismi o articolazioni artritiche, è possibile aggiungere un infuso di Chickweed o un infuso di Chickweed a un bagno o ammollo. Le sue saponine aiutano a rimuovere tossine e batteri presenti nelle infezioni e reazioni topiche aumentando la permeabilità delle pareti cellulari e fornendo un’azione antimicrobica. 

Quelle stesse saponine presenti nelle applicazioni esterne di Chickweed funzionano anche internamente. Come il sapone, le saponine emulsionano e aumentano la permeabilità delle membrane cellulari. Quando la consumiamo, quelle saponine aumentano la nostra capacità di assorbire i nutrienti, in particolare i minerali (come quelli presenti nello stesso Chickweed), che altrimenti possono essere difficili da assimilare.

Inoltre, è ricca di minerali, vitamine, 9 aminoacidi essenziali e sostanze fitochimiche benefiche come clorofilla, silice, calcio, magnesio, selenio, manganese, zinco, ferro, fosforo, potassio, GLA, vitamine A, C e alcune B fattori come acido folico, riboflavina, niacina e tiamina. 3 Grazie in gran parte alle sue saponine, tutti i suoi aspetti benefici e nutrienti sono a nostra disposizione quando lo mangiamo come verdura, beviamo l’infuso di ceci o usiamo l’aceto di ceci. Il ceci è particolarmente abile nel dissolvere le cisti ovariche e non cancerose al seno, anche se va notato che questo può essere un processo lento che richiede coerenza a seconda delle dimensioni e della gravità della cisti. In questi casi, si raccomandano dosi multiple giornaliere di tintura/aceto di Chickweed o infusioni due volte al giorno.

Utilizzo:

Oltre a mangiarlo fresco, fare un infuso di erbe fresche o essiccate è la forma di consumo più semplice e pura. È un’ottima aggiunta a una miscela di tè nutriente per tutti i giorni. Suggerisco spesso il tè di Chickweed ai clienti che cercano modi per disintossicare delicatamente i loro sistemi dopo periodi di letargia o indulgenza con cibi ricchi; spesso in periodi di cambio stagionale, come dall’inverno alla primavera. Di solito includerò altre erbe disintossicanti delicate come l’ortica o la foglia di tarassaco.

Per preparare una tisana di Chickweed, infondere semplicemente 1-2 cucchiai di erba essiccata in circa 12-16 once di acqua calda, coperta, per 2-4 ore (per estrarre quanti più nutrienti possibile). Filtrate e buon appetito

 

*100gr

Peso 100 g