Salsa di ostriche prodotto del mese Oriental   13 Maggio 2022

La salsa di ostriche è un condimento a base di ostriche. A volte chiamata “latte di mare” è usata per cucinare principalmente nella Cina meridionale, ma anche nelle cucine thailandese, vietnamita e malesiana.

È una salsa densa, dolce-salata, con un leggero sapore marino di pesce ed è ricca di umami.

È un’invenzione relativamente recente, risalente al 1888, rispetto alla salsa di soia che ha più di 2000 anni.

Fu inventata accidentalmente da un uomo chiamato Lee Kum Sheung, che presumibilmente lasciò una pentola di ostriche sul fuoco. La salsa si era addensata in una miscela nera e oleosa con un sapore molto invitante. Poi fondò Lee Kum Kee, che è ancora oggi uno dei principali produttori di salsa di ostriche.

È una salsa di origine cinese che è diventata tradizionale nella maggior parte delle cucine come quella cantonese, tailandese e khmer. Si mescola con altri piatti per rivelare come abbiamo detto questo quinto gusto che è così tipico dell’estremo oriente: l’umami.

La salsa di ostriche come viene venduta oggi è una miscela di estratti di ostriche, sale e o salsa di soia, zucchero, e spesso un addensante (amido di mais) e colorante caramello.

La percentuale di ostriche nella salsa varia molto da marca a marca, dal 3% al 30%. Lievi differenze possono anche esistere da un paese produttore all’altro.

La salsa di ostriche venduta in Thailandia ha un gusto un po’ diverso dalla versione cinese, per esempio, ma in generale sono tutte abbastanza intercambiabili.

Lo scopo principale del suo uso è quello di aggiungere sapori piacevolmente salati a vari tipi di piatti. Questa salsa è di solito usata per arricchire i sapori nelle verdure o nei piatti di carne.

Tutte le case cinesi hanno questo condimento per cucinare i loro piatti. Si usa anche per condire insalate, noodles, stufati e zuppe.

La corretta conservazione determina anche la freschezza della salsa. Una volta aperta la salsa, è necessario conservarla in un contenitore ermetico

Una cosa da notare è che l’ostrica è ricca di sodio. La maggior parte delle salse per ostriche disponibili sul mercato contengono glutammato monosodico aggiunto (MSG).

In generale, non deve essere riscaldata troppo per mantenere intatte le sue sostanze nutritive.

La coltivazione delle ostriche utilizzate per la produzione della salsa di ostriche varia da luogo a luogo. A volte sono ostriche selvatiche, a volte d’allevamento.

Di solito sono prodotte nel Fujian e nel Guangdong sulla costa. L’ostrica del nord è ricca di fosforo (180 mg per 100g non secchi contro 10 mg), mentre quella del sud sarà più ricca di calcio (165 mg contro 118 mg) e di vitamina A (500 AU contro 133).

La realizzazione di questa salsa è fatta nello stesso momento in cui si fanno le ostriche secche cotte. Il succo di cottura risultante viene poi raccolto, ridotto e incorporato alla salsa di ostriche. Così si ottiene una salsa di ostriche densa, saporita e ricca di umami.

Analisi nutrizionale della salsa di ostriche

La ricetta originale usata per fare la salsa è ricca dei seguenti nutrienti:

Aminoacidi essenziali (acido glutammico, acido nucleico, leucina, valina, lisina)

oligoelementi (tra cui lo zinco)

taurina

È ampiamente raccomandata per il suo contenuto di zinco molto alto.

  • Salsa D’Ostrica

    3,90
  • Big Bowl Gamberi&Piccante 🇰🇷🍤🌶

    2,79
  • Gnocchi Di Riso

    2,90
  • Oh No! Sold Out

    Gyoza Coreani Maiale&Kimchi 🇰🇷🥟🌶

    7,99
  • Kikkoman Ponzu Piccante 🍋🌶

    3,99
  • Lkk Plum Sauce (agrodolce)

    4,39
  • Tagliatelle di Riso (5mm) 🇹🇭 🍝

    2,69
« Vegan poke
Bento Diet: come perdere peso in soli 15 giorni  »